Fermo, Altidona, Belmonte Piceno, Campofilone, Falerone, Francavilla D'Ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monsanpietro Morico, Montappone, Monte Giberto, Monte San Pietrangeli, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Montegiorgio, Montegranaro, Monteleone di Fermo, Monterinaldo, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Ortezzano, Pedaso, Petritoli, Ponzano di Fermo, Porto San Giorgio, Rapagnano, Sevigliano, Torre San Patrizio

phone-call+39 0734.603167

news ed eventi

04/04/2018
CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE CON PERSONE CON DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO
Foto Articolo News

LEGGE REGIONALE N,25/2014

"DISPOSIZIONI IN MATERIA DI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO"

AVVISO PUBBLICO

 

Legge Regionale n. 25/2014

Disposizioni in materia di disturbi dello spettro autistico”

art. 11 “ Contributi alle famiglie con persone con disturbi dello spettro autistico – Anno 2018”

 

Destinatari dell'intervento

 

Possono usufruire dei contributi le famiglie che nel periodo

1° GIUGNO 2017 – 31 MARZO 2018 hanno sostenuto delle spese per interventi educativi/riabilitativi, svolti da operatori specializzati, basati su metodi riconosciuti dall’Istituto Superiore della Sanità.

 

L'intervento è rivolto unicamente a disabili, minorenni e maggiorenni, in possesso della certificazione sanitaria con diagnosi riconducibile ai disturbi dello spettro artistico.

Per coloro che non hanno ancora adempiuto all’obbligo scolastico la diagnosi deve essere stata effettuata negli ultimi 3 anni mentre successivamente ai 16 anni è valida l’ultima diagnosi effettuata durante la frequenza scolastica.

Possono beneficiare del contributo anche quei soggetti sotto i 30 masi con diagnosi di “rischio” di disturbi dello spettro autistico.

 

Tale certificazione deve essere rilasciata dalle competenti UMEE/UMEA sia pubbliche, private e/o accreditate ASUR – UMEA – Centro regionale Autismo per l’età evolutiva/adulta – Dipartimento salute mentale

 

Gli interventi educativi/riabilitativi, devono essere stati prescritti da:

  • Le UMEE/UMEA operanti in ciascuna area vasta;

  • Dai centri ambulatoriali di riabilitazione pubblici e privati facenti funzioni UMEE;

  • Dalle UMEE dei centri accreditati ai sensi della legge 2000/20;

  • Dalle strutture di neuropsichiatria infantile delle Aziende sanitarie;

  • Dal Centro Regionale autismo per l’età adulta e età evolutiva

  • Dai centri ambulatoriali di riabilitazione pubblici e privati facenti funzioni UMEA;

  • Dai dipartimenti di salute mentale dell’ASUR;

 

Sono ammesse a contributo le spese per:

  • Terapia Cognitivo - Comportamentale;

  • Interventi Cognitivo - Comportamentale;

  • Supervisioni per gli interventi Cognitivo - Comportamentale;

  • Terapia logopedia;

  • Terapia psicomotoria.

Domanda di contributo

 

Le famiglie interessate possono presentare domanda di contributo al proprio Comune di residenza, redatta su apposito modulo predisposto dalla Regione Marche entro il 10 Maggio 2018

 

Per ulteriori informazioni e la modulistica gli interessati potranno rivolgersi presso:

I moduli per la domanda di contributo “B” e “C”, sono inoltre a disposizione sul sito della Regione Marche:

http://www.regione.marche.it/RegioneUtile/Sociale/Disabilità#2742_Modulistica

 

torna all'archivio delle news
HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.059 secondi - Powered by Simplit CMS